Cuneo. Controlli della Polizia Municipale su Viale Angeli e negli esercizi che effettuano il servizio da asporto

Fulcro della riunione del Coc di oggi, martedì 5 maggio, è stata l’analisi di tutti gli aspetti emersi con la “parziale” riapertura di ieri.
Per le prossime due settimane il Viale Angeli continuerà a essere chiuso al transito delle auto (ad eccezione dei residenti). Dopo le verifiche effettuate nel primo giorno di “sperimentazione”, nell’interesse di tutti, si rende necessario chiedere ai cuneesi la massima collaborazione nel rispettare il giusto distanziamento tra le persone. E’ importante ricordare che runner e ciclisti devono percorrere il viale utilizzando le corsie stradali nelle due direzioni di marcia, mentre i pedoni possono camminare esclusivamente lungo i percorsi pedonali e ciclopedonali sul marciapiede e i controviali. L’intero tratto è presidiato dagli agenti della Polizia Municipale.
Collaborazione e responsabilità viene richiesta anche a tutti gli esercizi commerciali che da ieri hanno attivato il servizio da asporto. Stanno pervenendo diverse segnalazioni di mancato rispetto degli obblighi e da oggi pomeriggio saranno intensificati i controlli presso gli esercizi da parte della Polizia Locale. A tal proposito si ricorda che il Decreto regionale 49 del 30 aprile 2020, prevede alcune prescrizioni che l’esercente ha la responsabilità di far rispettare:
· In attesa dell’ingresso la distanza minima in coda deve essere di 2 metri;
· Il ritiro dei prodotti, ordinati da remoto, deve avvenire per appuntamenti dilazionati nel tempo, allo scopo di evitare assembramenti all’esterno e consentendo nel locale la presenza di un cliente alla volta, assicurando che permanga il tempo strettamente necessario alla consegna;
· Ogni cliente, così come il personale in servizio, dovrà indossare la mascherina;
· In ogni atto e movimento tra gli addetti alla vendita ed il cliente deve essere mantenuta la distanza minima di due metri.
Il mancato rispetto delle regole prevede una sanzione amministrativa e la revoca dell’autorizzazione ad effettuare il servizio (maggiori dettagli alla pagina http://www.comune.cuneo.it/emergenza-covid-19-a-cuneo.html nella sezione “Ristorazione da asporto. Comunicazioni da effettuare e prescrizioni da rispettare”)

Numeri utili e informazioni di servizio
E’ sempre attivo il numero telefonico 0171-444.700 riservato alle richieste per i Buoni Spesa (dal lunedì al giovedì dalle 8.30 alle 17 e il venerdì dalle 8.30 alle 12.30). Chi volesse contribuire ad aiutare le tante famiglie cuneesi che in questi giorni si stanno trovando in difficoltà nell’acquistare beni di prima necessità come cibo e farmaci, può farlo mediante bonifico bancario sul conto corrente intestato al Comune di Cuneo, IBAN: IT 22 P 03111 10201 0 0000 0032346, indicando la seguente causale: “COVID-19 Solidarietà alimentare e Codice Fiscale”.
Per rimanere aggiornati su informazioni e nuove disposizioni si ricorda che è possibile aderire al Servizio Sms della Protezione Civile, per iscriversi compilare il modulo pubblicato qui. Invitate parenti, amici e conoscenti ad attivare il servizio, più iscritti ci saranno maggiore sarà l’efficacia.
Nel ricordare il numero unico 0171.44.44.44 del Comune, attivo tutti i giorni dalle 9 alle 18 per fornire informazioni di carattere non sanitario e richieste di chiarimenti, si segnala che per necessità e difficoltà particolari in ambito sociale e di volontariato si può chiamare il Segretariato sociale attivato dal Consorzio Socio Assistenziale del Cuneese (tel. 0171-334666). Il servizio è operativo dal lunedì al venerdì, dalle 8 alle 17, il sabato dalle 8 alle 13.