Cuneo. Guappecartò in concerto per il Giorno del Ricordo

Saranno i Guappecartò, gruppo nato a Perugia ma attualmente di stanza a Parigi, ad esibirsi a Cuneo in occasione del Giorno del Ricordo, solennità italiana (istituita con la legge 30 marzo 2004 n. 92 e celebrata il 10 febbraio di ogni anno) celebrata per “conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell’esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale”. I Guappecartò presenteranno il loro nuovo album “Sambol – Amore Migrante”, disco dedicato a quell’amore migrante, che non teme barriere, viaggia, va al di là dello spazio e del tempo e si tramanda di padre in figlia.

L’Album è composto da 9 rivisitazioni delle opere di Vladimir Sambol, compositore Fiumano degli anni ’30 emigrato in Svezia alla notizia delle Foibe, dopo la seconda Guerra Mondiale. Il disco nasce dall’incontro con la figlia di Sambol, Mirjam Sambol Aicardi, che rimane impressionata dai live dei Guappecartò, invitandoli a ripercorrere il repertorio del padre. Vladimir Sambol, per gli amici VLADO, fu un compositore di inizio novecento. Costretto ad abbandonare la sua città natale, Fiume, per via delle tensioni generatesi nel secondo dopoguerra, intraprese una lunga odissea che lo portò ad avventurarsi lontano, per territori nuovi e sconosciuti, approdando, infine, in Svezia, dove sua moglie Jone gli diede una figlia, Mirjam.

Il concerto si terrà giovedì 20 febbraio 2020 al Teatro Toselli di Cuneo. Ingresso libero fino ad esaurimento posti. I biglietti saranno in distribuzione presso l’U.R.P. – Ufficio Relazioni con il Pubblico del Comune (in via Santa Maria n.1, Cuneo). Per ogni persona vengono consegnati al massimo n. 4 biglietti.