Giardino Lineare di via Stradella: ultimazione dei lavori entro il maggio

Sono ripresi in questi giorni, da parte del Servizio Gestione Grandi Opere del Verde della Città, i lavori di riqualificazione del giardino lineare sopraelevato di via Stradella (la cosiddetta “Spina Reale”), nella parte da via Lucento a via Cantoira. L’intervento interesserà circa la metà dell’area verde: sulla parte restante si opererà in un secondo momento.

I lavori – che prevedono la sistemazione dei muretti delle vasche/aiuole presenti nel giardino, con parziale rifacimento dei manufatti –  erano stati avviati nel mese di settembre e sospesi l’11 dicembre scorso, per l’intervenuta rigidità del clima, soprattutto nelle ore notturne, che non avrebbe consentito  di eseguire a regola d’arte le lavorazioni previste dal progetto e garantito la tenuta dei materiali impiegati. Il cantiere era già stato sospeso poco dopo la consegna all’impresa dello scorso giugno, in quanto erano emerse delle variazioni nello stato di fatto dell’area rispetto all’epoca di redazione del progetto. Constatato il progredire dei danni strutturali causati dallo sviluppo dell’apparato radicale delle piante, sono state effettuate delle verifiche tecniche e adottata una variante progettuale, al fine di assicurare la risolutività dell’intervento.

La nuova variante progettuale, per un costo di 120 mila euro, prevede la sistemazione di oltre 100 fioriere, con interventi strutturali sulla parte in muratura e la sostituzione di tutte le piante dell’impianto originario ancora presenti, che con il loro sviluppo radicale hanno dissestato le strutture murarie.  In una ventina di fioriere le piante erano già state sostituite in precedenza, pertanto si procederà con il solo ripristino delle strutture. Le facciate in mattoni, per circa 1000 mq., verranno inoltre pulite a fondo mediante idropulitrice.

È prevista anche la sistemazione di oltre 30 panchine danneggiate, con sostituzione di quelle più compromesse e manutenzione (riverniciatura) delle altre. Infine, verranno diserbate a mano le pavimentazioni in marmette presenti, per circa 1600 mq. L’ultimazione dei lavori è programmata entro il maggio. Nel corso dei lavori il giardino sarà sempre fruibile e il transito pedonale sempre garantito, dato che l’intervento prevede una cantierizzazione progressiva dell’area, che non pregiudicherà l’utilizzo del giardino nel suo complesso.