I risciò di Bike-T portano i turisti in centro a Torino

Torino da visitare in risciò. E’ possibile grazie al progetto Bici-t che propone diversi tour, due partono dalla Mole Antonelliana e sono dedicati al centro di Torino e l’altro al centro e al Parco del Valentino, mentre il terzo, con partenza da piazza Carignano, permette di scoprire il centro e il Quadrilatero Romano.

A bordo dei risciò, oltre al conducente (ciclista) sono a disposizione le audioguide, in italiano, inglese e francese, che raccontano i principali punti d’interesse della città: oltre alla Mole Antonelliana ci sono anche piazza Castello, il Duomo, piazza San Carlo, via Roma e piazza Vittorio. Il costo dei tour, che durano da un’ora a un’ora e mezza, va dai 40 ai 60 euro: “I tricicli a pedali di Bici-t possono trasportare due persone e un bambino piccolo, oltre il pedalatore, che condurrà i mezzi a pedalata assistita per le vie del centro. I passeggeri potranno scoprire così la città in modo originale, ecologico e comodo” spiegano gli organizzatori.

Bici-t è una società nata dall’idea di quattro attivisti della mobilità sostenibile come Giuseppe Piras, Elisa Gallo, Vittorio Bianco e Diego Enrico Panetta. Dopo che la Città ha messo a bando le licenze per i risciò se ne è aggiudicata tre. E tre saranno i mezzi, due alla Mole e uno in piazza Carignano: “I nostri risciò possono essere usati anche per campagne comunicative visto che viaggiano in giro per la città” aggiungono da Bici-t. I tour possono essere prenotati via email e c’è un sito a disposizione per scoprire l’offerta.