Investita e uccisa ad Ivrea: Maria Nappo aveva perso il marito Giuseppe Guiglia in un circostanze analoghe

Banchette è in lutto per la tragica morte di Maria Nappo. La donna di 73 anni è stata travolta e uccisa mentre attraversava sulle strisce pedonali in via Jervis ad Ivrea.

Maria Nappo, 73 anni di Banchette, era insieme alla nipote Marina Guidetto, 39 anni, dipendente del Comune di Strambino, anche lei coinvolta nell’incidente e ricoverata in gravi condizioni nell’ospedale della città in provincia di Torino. Al pronto soccorso è finita anche la conducente della vettura che ha provocato il sinistro in stato di choc e la madre di quest’ultima che, dopo lo schianto, si è presentata sul luogo della sciagura e si è sentita male.

Una Fiat Croma station wagon ha falciato le due donne che stavano camminando sulle strisce pedonali a metà carreggiata. Stabilizzate sul posto, le condizioni di una delle due sono subito apparse critiche e ne è stato dichiarato il decesso poco dopo. Sul luogo della tragedia, vicino alla sede Olivetti, sono arrivate quattro ambulanze, Carabinieri e Polizia. Maria Nappo, aveva perso tre anni fa il marito Giuseppe Guiglia, morto a 67 anni in un circostanze analoghe. Infatti era stato travolto sulle strisce a Banchette da un furgoncino.