Juventus in quarantena: Daniele Rugani positivo al coronavirus

Daniele Rugani è risultato positivo al test del coronavirus. La conferma è arrivata dal club. Il difensore della Juventus è attualmente asintomatico, ma il club bianconero ha confermato di avere “attivato le procedure di isolamento”.

A seguito della positività del calciatore di 25 anni, è scattata la quarantena per tutte le persone, anche dirigenti e membri dello staff, che sono venute a contatto con Rugani. In isolamento finisce anche l’Inter, ultima squadra ad avere affrontato la Juventus. I nerazzurri domenica scorsa erano in trasferta a Torino e hanno sospeso l’allenamento. “A seguito del comunicato della Juventus riguardo alla positività del calciatore Daniele Rugani viene sospesa ogni attività agonistica sino a nuova comunicazione. Il club si sta attivando per predisporre tutte le procedure necessarie”.

La serie A era già stata sospesa, ma la Lega spera ancora di portare a termine la stagione. A questo punto potrebbero fermarsi Champions e Europa League, le due competizioni in cui erano impegnate Juventus e Inter. Cristiano Ronaldo già lunedì era volato in Portogallo e, come confermato dalla Juventus, “rimane a Madeira in attesa di sviluppi legati all’emergenza sanitaria”. La prima squadra ad avere un calciatore positivo era stata la Pianese, che aveva sfidato la Juve U23 di serie C, che aveva sospeso gli allenamenti. Se c’è un collegamento è tutto da stabilire.

Il caso di Rugani avrà un impatto notevole su tutto il calcio europeo. L’Uefa ora dovrà prendere atto della situazione. Erano già saltate le gare di Europa League previste per oggi Inter-Getafe e Siviglia-Roma. Si parlava di possibili date e modi per il recupero. Non si giocherà più, almeno per i prossimi 15-20 giorni.