Si alza ancora il livello di smog a Torino nuovo blocco auto

Si è alzato ancora il livello di smog a Torino. Pertanto è stato stabilito un nuovo blocco auto. Da oggi, venerdì 17 gennaio, e per tutto il week end, sino a lunedì 20 gennaio – giorno in cui sarà disponibile la prossima valutazione di Arpa Piemonte -, la circolazione sarà interdetta a tutti i veicoli diesel fino alla categoria Euro 5, compresi quelli immatricolati dopo il primo gennaio 2013, e per quelli a benzina fino alla categoria Euro 1. Si estende la fascia oraria del divieto che sarà in vigore dalle 7 alle 20, anziché dalle 8 alle 19. Restano valide tutte le altre misure già adottate.

L’allerta è infatti salita al massimo livello – codice viola – a Torino così come nei comuni limitrofi di Beinasco, Borgaro Torinese, Collegno, Grugliasco, Moncalieri, Nichelino, Orbassano, Rivoli, San Mauro Torinese, Settimo Torinese, Venaria – con un conseguente giro di vite per il traffico. Le concentrazioni di particolato, che hanno raggiunto lo scorso 9 gennaio valori particolarmente elevati (105 microgrammi al metro cubo), si mantengono, si legge in una nota della città metropolitana, “su valori estremamente elevati ma non mostrano significativi peggioramenti”.

Rimane in vigore il divieto di utilizzo di generatori di calore domestici alimentati a biomassa legnosa (in presenza di impianto di riscaldamento alternativo) con prestazioni energetiche ed emissive che non siano in grado di rispettare i valori previsti per la classe 4 stelle. Viene introdotto il limite di 19 gradi centigradi (con tolleranza di 2 gradi) per le temperature medie negli edifici, oltre al divieto di ogni tipologia di combustione all’aperto e di spandimento dei liquami zootecnici.