Acquisto di arredi per i servizi scolastici a Torino

Nuovi arredi per i servizi scolastici saranno acquistati dalla Città attraverso procedure di gara come prevede il Codice dei Contratti pubblici. Il provvedimento è stato approvato dalla Giunta Appendino.

Spetta ai Comuni l’obbligo di fornire mobili e accessori alle scuole dell’obbligo primarie e secondarie di primo grado, oltre agli asili nido e alle scuole materne municipali e statali. La fornitura prevede banchi, sedie per le classi e per il refettorio, lavagne, cattedre, brandine, fasciatoi e seggioloni oltre alle protezioni di sicurezza per termosifoni nelle scuole cittadine, in particolare nelle palestre delle primarie e secondarie di primo grado.

L’importo complessivo è pari a 200mila euro. La spesa sarà finanziata con mutuo a medio e lungo termine.