Grandi manovre in casa Toro: è rivoluzione Cairo

Il patron Urbano Cairo freme per ripartire e pensa anche al futuro. Il presidente del Torino, infatti, ha firmato un contratto pluriennale con un nuovo ds per la prima squadra, Davide Vagnati. Condanna quindi Massimo Bava, offrendogli però di tornare alla guida del vivaio. Vagnati ha portato con sé il suo vice, Gianmario Specchia, per poter meglio operare sul mercato; il segretario Andrea Bernardelli e il team manager Alessandro Andreini, a loro volta in uscita dalla Spal con rescissione anticipata del contratto.

Cairo freme. Ha presentato al Consiglio di Lega una richiesta di deroga così da poter inserire al più presto ufficialmente il neo ds negli organigrammi granata, senza dovere aspettare la prossima stagione. Intanto Vagnati ha già risolto il suo contratto con la Spal a fine aprile. Fonti vicine al club ferrarese sostengono che la Spal non abbia intenzione di sollevare obiezioni, quanto a un possibile conflitto di interessi.