Mondo politico torinese in lutto: è morto Giuseppe Cerchio

Si è spento per un malore improvviso mentre si trovava a Baldissero Torinese. Per Giuseppe Cerchio, 77 anni, non c’è stato nulla da fare. Amministratore di lungo corso prima con la DC, poi con il PdL, il politico stava partecipando ad una assemblea pubblica organizzata dall’amministrazione comunale sul tema della sicurezza quando, al momento di prendere la parola, si è sentito male. Subito soccorso da un medico presente nella sala del centro comunale del Paluc, in strada del Pino, per lui non c’è stato nulla da fare.

Giuseppe Cerchio, nato a Moncalieri il 4 agosto 1942, laureato in Giurisprudenza, è stato consigliere comunale di Chieri, consigliere regionale del Piemonte, dove ha ricoperto la carica di assessore e vice presidente, e dal 1995 consigliere della Provincia di Torino, eletto con il Popolo delle Libertà, con incarichi di capogruppo e vice presidente del Consiglio.

Tra i numerosi incarichi ricoperti, è stato membro del Consiglio direttivo delle aree di fascia fluviale del Po, presidente della Commissione regionale per l’Impiego e membro del Consiglio Generale degli Italiani all’estero. È stato presidente del Consorzio Insediamenti Produttivi del Canavese e ha ricoperto il ruolo di Consigliere di Chind Spa, Bioindustry Park Spa, Parco del Po e Isfol. Era vicesegretario generale del Silf, Sindacato Italiano Lavoratori Finanzieri. Di recente aveva scritto un libro sulla Provincia di Torino e sulle sue trasformazioni, fino alla costituzione della Città metropolitana.