Sospese le attività di vendita di generi alimentari nei mercati all’aperto di Torino

“In attesa delle annunciate nuove disposizioni della Presidenza del Consiglio dei ministri e sulla base di quanto richiesto dal decreto del Presidente della Regione Piemonte varato il 21 marzo, l’Amministrazione comunale sospende (con una ordinanza firmata questa sera) da lunedi 23 marzo le attività di vendita di generi alimentari esercitate nei mercati cittadini all’aperto, comprese quelle nelle aree mercatali provviste di tettoia come copertura”. Lo si legge in una nota di Palazzo di Città.

“Considerando prioritaria la tutela della salute pubblica, ma tenendo anche conto della funzione di servizio svolta dai mercati rionali per un’ampia fascia di popolazione e della loro importanza economica e sociale per la comunità cittadina, le Commissioni di mercato insieme all’assessorato al Commercio, alla Polizia municipale e ai servizi tecnici della Città (proseguendo il lavoro già avviato dall’assessorato di via Meucci e dalle associazioni degli operatori dei mercati subito dopo le comunicazioni di sabato sera del presidente Cirio), lavoreranno all’individuazione di ulteriori dispositivi da impiegare e di modalità organizzative da attuare che assicurino efficacemente un afflusso regolato con rispetto delle distanza tra le persone: misure che, nel rispetto delle disposizioni regionale per il contenimento del contagio da Coronavirus, possano consentire a breve la ripresa delle attività di vendita” conclude la nota.