Spal-Juventus 1-2: Sarri a +4 sulla Lazio

Spal-Juventus 1-2 e Madama si porta a +4 dalla Lazio più diretta inseguitrice. A Ferrara la sblocca Cristiano Ronaldo. Ramsey raddoppia e Petagna segna su rigore mantenendo aperta la gara sino all’ultimo. Sarri si gode Chiellini (in campo per 55′ da titolare) e lo avrà per tutta la fase cruciale della stagione, con il ritorno della Champions e i tanti scontri diretti per lo scudetto. Di Biagio se la gioca fino all’ultimo ma è sempre una sconfitta.

La Vecchia Signora passa con CR7 che sfrutta una bella palla di Cuadrado innescato dalla verticalizzazione di Ramsey. Il lusitano al 39′ infila Berisha e firma il suo 11° centro consecutivo in A come Quagliarella e Batistuta, il suo 42° in Serie A come Rui Costa (maggior bomber portoghese di sempre in Italia) e il suo 53° con la Juventus come Vialli.

Il secondo tempo si apre con l’ingresso di De Ligt per Chiellini dopo una decina di minuti e con il raddoppio Juve all’ora di gioco. Gran giocata di Dybala che serve l’inserimento di Ramsey. Colpo a superare Berisha in uscita, un gol dal centrocampo. Nove minuti dopo Rugani si fa anticipare da Missiroli in area, l’arbitro Lapenna lascia continuare poi viene richiamato dal Var. Il problema è che la comunicazione dell’auricolare non funziona e neanche le immagini all’on field review, il direttore di gara è costretto a parlare via ricetrasmittente con il collega e sulla base delle sue parole si fa convincere nell’assegnare il rigore tra le proteste di Sarri e di tutta la Juve. Petagna non sbaglia, partita riaperta. Sarri fa entrare Rabiot e Bernardeschi, Di Biagio Tunjov e Di Francesco. Finale acceso con molti ammoniti, 6′ di recupero e con Ronaldo che centra la traversa su punizione. La Juve passa a Ferrara e si prepara a Champions e Inter.